Le feste nata­li­zie… Per tan­te per­so­ne un peri­odo bel­lo e dif­fi­ci­le al con­tem­po.

Weihnachtsblog CRC18.12.2018, Brun­nen SZ

 

Sarà il fat­to che dopo mesi d’intenso lavoro, finalmen­te si rie­sce a gode­re del­la cal­ma e del ripo­so?
Sarà la luce del­le can­de­le o del fuo­co scop­pi­et­tan­te nel cami­no che crea quella dol­ce melan­co­lia nel­le sere fred­de d’inverno?

O è il per­ce­pi­re il pro­prio cuo­re?…

 

Sen­ti­re chi ci sta accan­to in questo istan­te, chi pur­trop­po non c’è più, a chi si vuo­le bene, e con chi pur­trop­po si è per­so un po’ del legame per stra­da, ma che rima­ne nei nostri pen­sie­ri…

 

E capi­re che il tem­po è pre­zio­so… che le per­so­ne sono uni­che, e che si dice trop­po poche vol­te gra­zie per esser­ci, sei importan­te per me, gra­zie per far par­te o aver accom­pa­gna­to un pez­zo del mio cammi­no…

 

Ogni gior­no… e non solo alle feste… dicia­mo­lo… basta uno sguar­do, una paro­la, un abbrac­cio, un pic­co­lo gesto con un cuo­re aper­to.

Il tem­po ci sfug­ge come gra­nel­li di sab­bia tra le mani… e ogni momen­to è pre­zio­so… ognuno mostra il pro­prio cuo­re come può… non c’è un lin­gu­ag­gio più gius­to o sbaglia­to.

 

Augu­ro a tut­ti noi per il 2019 di esse­re in gra­do di apri­re e mostra­re il nostro cuo­re ogni gior­no alle per­so­ne che han­no o ave­va­no un pic­co­lo-gran­de posto nella nostra vita… Buo­ne Feste e feli­ce 2019… vi augu­ra con una poe­sia qui di segui­to di Theo­dor Storm, la vostra

 

Cori­na

L’ora del cre­pus­co­lo
Nella pol­tro­na tu, e io sedu­to ai tuoi pie­di,
la testa rivol­ta ver­so di te, sede­va­mo,
e più dol­ce­men­te sen­tiv­a­mo tras­cor­re­re le ore, e più silen­zio­so diven­ta­va tra me e te; fino a quan­do i nostri occhi si per­se­ro negli occhi dell‘altro, e noi ine­brii bevem­mo il respi­ro dell‘anima dell alt­ro.

Indie­tro